Una recente revisione di oltre 20 studi autorevoli ha ulteriormente dimostrato che l’asma può influenzare alcune fasi del ciclo mestruale. 

Sappiamo che esiste un legame tra asma, ovulazione e ciclo mestruale: diversi studi lo affermano da tempo. Una recentissima revisione, pubblicata nel gennaio 2017 sottolinea che l’ asma può peggiorare (aumento dei sintomi o deterioramento della misura del picco di flusso espiratorio o PEF) in particolare durante la fase premestruale del ciclo, già critica per la maggior parte delle donne fino addirittura a coniare il termine di “ asma premestruale”. L’eziologia di tale fenomeno risulta almeno ancora sconosciuta e si sta studiando.

 

I risultati dell’analisi

Al termine della revisione degli studi, gli Autori (Sánchez-Ramos JL et al) hanno concluso che le donne con asma premestruale sono meno giovani, la loro asma dura da più tempo e tendenzialmente mostra una maggiore sensibilità ai salicilati. Le donne che ne soffrono hanno spesso dismenorrea (dolori mestruali), sindrome premestruale, cicli mestruali più corti e mestruazioni più lunghe. Al momento l’ eziologia di tale fenomeno, così come il ruolo dei livelli ormonali e dell’ infiammazione sistemica (che secondo alcuni autori sarebbe coinvolta nell’ innesco della reazione asmatica, risultano ancora non definiti e si stanno studiando.

Uno studio precedente condotto da un team di studiosi norvegesi (Ferenc Macsali et al, 2013), così come altri studi precedenti, aveva sottolineato un legame tra ovulazione e asma. In particolare l’ ampio campione femminile (oltre 3.900 donne)  a suo tempo monitorato includeva il 28.5% di fumatrici e l’8% di asmatiche. Tutte hanno manifestato segni di difficoltà respiratorie nei giorni di maggiore fertilità (ovulazione), responsabile di un innalzamento della temperatura corporea, responsabile di uno stato generale di infiammazione. Secondo gli Autori non era rilevante se all’origine il respiro corto fosse determinato dalle sigarette, dall’ asma o da un indice di massa corporeo eccessivo: il peggioramento asmatico si è osservato in modo trasversale in tutte le donne.

Questi legami tra asma e ciclo mestruale devono essere ancora indagate e approfondite ma le nuove conoscenze sono importanti affinché le donne possano gestire con maggiore consapevolezza la propria asma anche nei giorni in cui potrebbe peggiorare. L’ asma può variare anche molto da donna a donna ma è in ogni caso fondamentale poter conoscere i momenti di maggiore vulnerabilità del proprio corpo per mettere in atto tutte le precauzioni possibili.

Fonti

© 2018 - 2011  Allergopharma | Privacy | Cookie Policy | Intranet

Log in with your credentials

Forgot your details?